azlyrics.biz
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

1998 – fuori scuola lyrics

Loading...

noi, con il freddo e la voglia di uscire
noi che non vogliamo soffrire
a noi che l’università fa male
che la vita non la sappiamo affrontare
e le sere a non fare nulla
a parlare di quella storia là
quasi obbligatoria
anche se ogni frase, la sappiamo a memoria

dalle risate ai pianti
per quella tipa là
che la settimana scorsa sembra un anno fa
a noi che siamo insieme sempre isolati
oggi voglio il mondo, ce lo siamo meritati
una casa in centro, fra mille fortunati
responsabili, non lo siamo mai stati
responsabili, non lo siamo mai stati
responsabili, non lo siamo mai stati

e ti ricordi la mattina presto fuori scuola
ho urlato per un’ora e mi fa male la gola
che al ritorno in macchina sale l’abbiocco
trecento metri avanti, c’è un posto di blocco
e la metà delle cose io non me le ricordo
e di quella lì, non me n’ero mai accorto
(non me n’ero mai accorto)
non me n’ero mai accorto (non me n’ero mai accorto)

lambrate si fa fredda in un istante
camminare è troppo stancante
noi, che non abbiamo mai contante (non abbiamo mai contante)
noi, che non abbiamo mai contante (che non abbiamo mai contante)
ma vogliamo più concerti (ma vogliamo più concerti)
per chi guida siamo ancora incerti
e ti ho spinto per scherzare
ci sono storie che non posso raccontare

per le risate di quella sera là
e’ inutile ancora avercela
noi, che cerchiamo la comodità
chissà, quello tra tre anni cosa farà
oppure oh, come finirà? (come finirà)
noi, lo sappiamo già (come finirà)
noi, lo sappiamo già
noi, lo sappiamo già

e ti ricordi la mattina presto fuori scuola
ho urlato per un’ora e mi fa male la gola
che al ritorno in macchina sale l’abbiocco
trecento metri avanti, c’è un posto di blocco
e la metà delle cose io non me le ricordo
e di quella lì, non me n’ero mai accorto
(non me n’ero mai accorto)
non me n’ero mai accorto (non me n’ero mai accorto)

(lo sappiamo già)

e ti ricordi la mattina presto fuori scuola
ho urlato per un’ora e mi fa male la gola
che al ritorno in macchina sale l’abbiocco
trecento metri avanti, c’è un posto di blocco
e la metà delle cose io non me le ricordo
e di quella lì, non me n’ero mai accorto
(non me n’ero mai accorto)
non me n’ero mai accorto
non me n’ero mai accorto