azlyrics.biz
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

centi – forse no lyrics

Loading...

strofa 1

va tutto bene tanto è inutile dire il contrario
un déjà vu se prendo in mano un nuovo notiziario
con il telefono che squilla ormai in qualsiasi orario
vorrei una vita da eremita pazzo e solitario

o in qualche vicolo di mestre quando è notte è tarda
c’è un tuo messaggio su whatsapp in cui fai la b-st-rda
dici che dovrei donarti un po’ di più di attenzioni
domani spese folli al fontego e mangiamo fuori

quello che rimane in tasca lo darò cantando
a quel barbone che da sempre suona libertango
poi ti prenderò una rosa da quel tipo folle
che tra i fioi fa dei balletti alla roberto bolle

ci fermiamo ma lo spritz è forte allora prendi l’hugo
con la mano mi racconti quanto ami il pino mugo
che facciamo progettiamo un giro a katmandu
io che scherzo ma non tanto al ritorno ti lascerei giù

ritornello

e p-sseranno le ore, e p-sserà l’inverno
e p-sserà pure la voglia che sentiamo dentro
e prima che ci rivedremo p-sserà del tempo
comincerà tutto da capo sempre al bar in centro

o forse no

strofa 2

va tutto bene questo vento è solo di p-ssaggio
venuto solo per cambiare un poco il paesaggio
non sai quanto mi da noia la monotonia
le pubblicità si staccano e volano via

emoticon che fingono i nostri stati d’animo
ci tolgono dal panico e basta solo un attimo
ed è forse per questo che ora non si parla più
o imitiamo le scenette che vediamo alla tv

ma amo il barça e guardo solo quello il resto non mi piace
tu che guardi serie netflix troppo tristi e sdolcinate
dici che che sogni davvero l’amore dei film
ma poi tutti si tradiscono come facciamo qui

tanto vale domani sconvolgere tutti i piani
non voglio mica che mi ami, voglio una casa a sei piani
però magari dentro mi ci perderei
non c’è questo pericolo, nel mio futuro ci sei

ritornello