azlyrics.biz
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

claudio burdese – di là dal mare lyrics

Loading...

di là dal mare

la casa aveva tanti gatti
e ognuno aveva un nome di re
di notte sopra i tetti
di giorno sopra il letto
e a sera alla finestra con te
con te che non avevi fretta
di andare sposa a un principe o a un re
e a volte come i gatti
guardavi sopra i tetti
e il vento ti portava con se…

di là dalle colline, di là dalle colline
di là dalle colline il mare…
a volte è come un suono
che arriva da lontano
dal fondo dell’immensità
di là dalle colline, di là dalle colline
di là dalle colline il mare…
un cinquecento lire
d’argento per partire
in cerca della libertà…

e’ come immaginare un figlio
saperlo già più grande di te
in qualche posto al mondo
vederlo come in sogno
senza sapere ancora dov’è
e tu sarai la sua regina
e lui sarà il tuo solo re
rose bianche e vermiglie
e dentro le conchiglie
le onde ti dicevano che…

di là dalle colline, di là dalle colline
di là dalle colline il mare…
dietro una curva il salto
un tuffo giù dall’alto
in fondo a un grande prato blu…
di là dalle colline, di là dalle colline
di là dalle colline il mare…
e’ un nodo che ti prende
un angelo che scende
per trasportarti via da qui…

la casa è ancora dei tuoi gatti
dal giorno in cui mi hai detto così
“tu dagli da mangiare
io adesso devo andare
di là dal mare, incontro al mio re”

claudio burdese, luglio-agosto 2013