azlyrics.biz
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

clementino – dal centro all’hinterland lyrics

Loading...

[intro] (x2)
dal centro all’hinterland (x3)
fin a’ periferia
dal centro all’hinterland (x3)
part ‘ra in miezz a via

l’omm ca fa a men e tutt cos nun ten a paur e nient (ma serij?)
chi ce mòr r’overdose in miezz a tanta gent
boss ca c-mmanan n’ imper colossal
piazz e spacc a ciel apiert livell mondial
gesù crist racc na man ca na’m vist
nuje cantam in miez ‘e pist re clan e scissionist
tra police e politici e veri camurrist
‘na speranza vulimm parol, fatt e artist
sott’ o’ cielo aizamm a’ cap e nun s verè o’ sol
puort na masciàta a cas e pigliat o’ perdon
stamm aro’ nisciun – fratellì – manc ce sap
voi sparat e guardat sul mazzat
son napule hinterland
ca te levan a’int è pann
panett che chil è dann

ma serij ma chi t’ sap
ratm o nom fratm uanm e dimostrat ca carn ro fuori strada
ca stamm comm’ animal

[ritornello]
dal centro all’hinterland fin a’ periferia
dal centro all’hinterland part ‘ra in miezz a via
dal centro all’hinterland fin a’ periferia
dal centro all’hinterland part ‘ra in miezz a via

dal centro all’hinterland è il mio iter, man (woo)
pieno di polverina come peter pan (woo)
tra le fogne come splinter ma
merce sullo spinter va
fino ad il mio uomo che la spinterà
unicef questa roba è unisex frullatori mulinex
cime e mal di strada sono multiplex (multiplex)
roccia miu, fra è la crew, fra
la mia roba è blu, fra
frank lucas

più che emergenti sembrate emergency
tu che parli di fango ma senza immergerti
parli del quartiere ma tu il quartiere lo offendi
io prendo posizione, tu in posizione lo prendi

vita indecente
l’asfalto è cocente
lanciati a duecento
la strada e il docente
hai l’accento del centro
dal nord al sud in tour la spacco palco per palco
fai due più due che intanto mi faccio un 4×4 (king)

[ritornello]

noyz narcos:
(ah)

scendo in queste strade il fine settimana
vuoi sapé cosa p-ssa in giro dalla mia campana
vuoi sapé come sopravvivo in questa merda
come far sparire chili d’erba
pm, l’inchiesta è aperta
sempre egregio eccelle luci a 5 stelle
dal baretto a cento celle bevo?
scrivi la mia bio, scrivi un best seller
quindi credi a dio, quando parlo io me dai fiducia a pelle
le tue pupille rigirate a 180 gradi
state cerchiati dentro agli infrared
a saltare i muri delle ville
siamo affezionati
a mannà pe stracci questi millionaires
vieni giù con me al buio degli scantinati
zippetti modificati sotto al banco dei mercati
che se guardo sti occhi disperati vedo zona mia
che se m’allontano troppo poi c’ho nostalgia

[ritornello]

dal centro all’hinterland
(non siete mai sicuri qui)
dal centro all’hinterland
(non siete mai sicuri qui)
(questa non è l’hollywood)
(non siete mai sicuri qui)
fin a’ periferia