azlyrics.biz
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

16 barre – il vicolo della luna lyrics

Loading...

[verse 1: john princekin]
originati dalla luce .. la stessa pelle..
stesse gambe per danzare sotto queste stelle
stessi blocchi..stessi cuori..rotti
stesso moto di gal-ssie negli occhi
voli pindarici verso marte quando il beat parte
almeno col cervello volo via .. distante
parlo di cieli cobalto…e un aliante
del mio corpo colato…raggrumato su due nike bianche
i problemi avanzano senza fatica
le chiavi siamo noi…ma dispersi nella vita
e in quei pochi giorni in cui spezziamo le catene
e lottiamo per noi…dio mio la sera come dormo bene
l universo vibra e cresce per dilatazione
rabbocca le carni per gradiente di concentrazione
in due costipati… e un altro cuore è dentro il vostro
io e te abbracciati sotto il nero portico del cosmo
ombre dall’eternità…riverberate
sulle mura di antiche città…inanimate
lacrime di libertà…dimenticate
sulle guance della verità…evaporate
resta che comunque quando scrivo tutto il resto scema..
sfuma dietro il foglio in una dimensione parallela..
ed ora chiudo gli occhi e volo nella mia fortuna…
il vicolo della luna..

[hook]
nessuno se n’è andato da qua
per cercare qualche mondo diverso
per noi è lo stesso fra..ci basta una birra al bar..
al termine del nostro universo
voi lo fate per sp-ccare e per i soldi ma…
per noi è lo stesso..
ci basta questa birra dentro il solito bar..
al termine del nostro universo..

[verse 2: benni]
si è fatto tardi per le strade sali in macchina..
su questo asfalto ci si pattina..da fuori il mondo che grandina..
soliti soli spenti..pure distanti..
illuminati dai nostri abbaglianti..
come due lampi sulla strada
di chi non trova quella verso casa
ma è la gal-ssia che a volte è la mia casa..
soltanto se mi chiudo posso aprirmi a tutto..
tempestivo come il caldo se l’asfalto è asciutto….
per ogni giorno di follia figlio del sacrificio
farai brillare di poesia quel cemento grigio
e mentre urlavo a squarciagola non mi hanno sent-to
perchè parlavo un’altra lingua in un altro spart-to
ed hai provato a darmi dei consigli proprio tu essere umano…
che sei diverso..
cancro dell’universo..
nah…lasciamo perdere è lo stesso..
soltanto se ci penso non ci trovo un senso..
vieni via con me ti immagini che viaggio in ostaggio…
soltanto di un paesaggio…
posti come questi tu non li hai mai visti..
dalle conchiglie giganti al fondo degli abissi…
pensare a perdersi e nient’altro…sempre più in alto
staccherò le stelle per portarmele sul palco
la luce che mi guida di storia infinita..senza un’ombra alcuna..
dal vicolo della luna..

[hook][x2]
nessuno se n’è andato da qua
per cercare qualche mondo diverso
per noi è lo stesso fra..ci basta una birra al bar..
al termine del nostro universo
voi lo fate per sp-ccare e per i soldi ma…
per noi è lo stesso..
ci basta questa birra dentro il solito bar..
al termine del nostro universo..

[bridge]
orbito…ci siamo solo noi..
nel moto ipnotico…ci siamo solo noi..
quindi mi corico… ci siamo solo noi…
nel mio moto ipnotico…ci siamo solo noi