azlyrics.biz
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

lyricalz – ancora di zona lyrics

Loading...

[hook]
in viaggio senza fissa dimora nonostante cio’ ancora di zona citta’ dove vai quartiere che trovi strade che ritornano alla vita che facevi ieri oggi in giro per grana nonostante cio’ ancora di zona citta’ dove vai quartiere che trovi strade che ritornano alla vita che facevi

[verse 1: fede&dafa]
conosco la zona saro’ sempre di zona conosco i rischi della zona ma mi cattura la zona
e’ una sorta di seconda grande dimora dove consumo suola
di boots fra squilli di motorola coca senza cola
gira fra i bar e nella scuola vendono merda ai pivelli dentro la carta stagnola
che vuoi farci devi abituarti solo la zona sa darti mille motivi per restarci puoi trovarci nei bar dai pub ai club
siamo fatti per girare il mondo come forest gump
ma con un occhio alla zona che lascio alle spalle
tanto poi ci ritorno e lascio il resto alle spalle
e’ da li che sono nato ed e’ li’ che tornero’ lo so
ogni qualvolta lo vorro’ lo faro’
a testa alta si intende levar le tende da qui forse si
sono io che ho prodotto sto film
e niente potra’ staccarmi dalle genti elementi che fanno di noi rappresentanti per un mondo di un profondo
microcosmo che e’ la vita di quartiere sbaglio?
fotte un cazzo ne ho bisogno

[hook]

[verse 2: fede&dafa]
ancora di zona senza fissa dimora la strada si -ssapora solo amando la zona traccio come cani confini dovunque p-sso cosi’ ogni zona che lascio se ci rip-sso
so dove sono stato chi ho incontrato so la gente che ho amato chi invece ho odiato
ho un certo feeling con l’asfalto che calpesto ogni giorno ogni singolo giorno debbo guardarmi attorno armato come il cemento in cui vivo da troppo sulle strade galoppo in cerca del malloppo
marciapiedi vuoti dove prima erano pieni di gaggi come me
ma guardati come alieni
ho annusato sempre smog ho dipinto la mia vita e incorniciata come un quadro di van gogh
e’ un’immagine fissa che conservo nel cuore sono stato per strada la maggior parte delle mie ore

[hook]

[verse 3: fede&dafa]
giro per necessita’ citta’ dopo citta’ le giro da capo a fondo e un deja’ vu naah io sta strada lo gia’ vista sto rumore ia’ sent-to qui ci son gia’ stato “e’ impossibile” mi dico
eppure sono a mio agio uno strano contagio
sta zona sembra la mia vorrei citarla per plagio
un astretta all’addome una forte emozione mi marca a fuoco sul cuore mappa delle mie zone devo resistere lontano da loro ci provo se chiudo gli occhi le rivivo le rivedo
mi riapro mi siedo col cazzo che cedo
lo stilo di zona ci credo e non me lo levo
e’ una seconda pelle che non ti lascia e non c’e ne’
di nuovo per la gente che e’ cresciuta insieme a me
perche’ la vita separa ma parlarne riavvicina ne parlo
e rimo primo per la mia zona

[hook]