azlyrics.biz
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

schiele – calma lyrics

Loading...

[strofa 1: schiele]
neve scende, si fa grande
un amico da sopra le rampe
mi ha detto che il cielo, qui
è sempre più grigio e distante
tu non te ne accorgi neanche
da quanto non guardi è molto vero
sguardi che fanno tutto nero
lo sai pure tu che l-ssù non c’è niente di vero
scendo non dico parola
il ghiaccio mi blocca la gola
ho lasciato incompleto una tela
ma spero che un giorno ti parli da sola
ora, qui è piano di squali
sotto i nostri occhi
siamo stanchi uguali
cade odio a fiocchi
persi amore e sonno
non ho più nulla dentro
non sempre si è se stessi
quando soffia il vento
goccia dopo goccia
qui non c’è più asfalto
ciò che mi tormenta lo fa sempre più spesso

[ritornello: schiele & holly paxton]
calma, calma, calma, calma
faccio un giro e torno, faccio un giro e torno
calma, calma, calma, calma
faccio un giro e torno, faccio un giro e torno
i see people’s backs
with the [?]
full of fears and dreams
i feel in locked and closed bars
[?]
now they’re all gone
faccio un giro e torno

[strofa 2: claver]
stringi forte le mie mani
quanto tempo che non chiami
ora il vento sui tuoi rami:
secchi e vecchi, specchi umani
spettri privi di motivi
quanto tempo che non scrivi
ora il vento sui mulini
spezza il fiato ma ci tiene vivi
poi ci strozza forte, ci spazza via
ci riporta ai lati di una ferrovia
ci riporta all’ombra, delle nubi a londra
viso di gioconda, la malinconia
ritorni in città, la pioggia fitta
che scende dritta, lascia la scia
tu madonna litta in una casa sfitta
qui l’amore slitta in una malattia
lascia che io sia la tua cura cara
non aver paura, qui non è una gara
a chi ama meno, a chi tira il freno
bacia il mio ritorno, dentro un “sayonara”
le balle di fieno nelle strade incentro
sono come me, le ha guidate il vento
mi riporta a te, nonostante il tempo
mi incorona re del cattivo esempio
io cattivo fuori, ma buono dentro
ho fatto mille errori, ne farò altri cento
vuoi contarli adesso? io non me la sento
sì vuoi fare sesso ma non è il momento
questo è il mio saluto di bentornato
di benvenuto, di mai andato
di mai part-to, del tuo spart-to
scritto a quattro mani poi abbandonato
hai accantonato tutte le lezioni
le cattive storie e le buone intenzioni
le ragioni fatte, di frasi fatte
il sabato in ciabatte e le mie canzoni
dimenticate per sentirti nuova
per sentirti donna e per ridirti “prova”
per capirti ancora nel vestire il lutto
poi di nuovo io e ricambia tutto
per capirti ancora nel vestire il lutto
poi di nuovo io e ricambia tutto
per capirti ancora nel vestire il lutto
poi di nuovo io, ora cambia tutto

[ritornello: schiele & holly paxton]
calma, calma, calma, calma
faccio un giro e torno, faccio un giro e torno
calma, calma, calma, calma
faccio un giro e torno, faccio un giro e torno
i see people’s backs
with the [?] bag
full of fears and dreams
i feel in locked and closed bars
[?]
now they’re all gone
faccio un giro e torno